Quando cadrà la pioggia tornerò di Ichikawa Takuji

è ufficiale adoro Ichikawa Takuji. Ho letto questo libro un pò per caso, pensavo lo avesse scritto il mio scrittore giapponese preferito mentre in realtà era consigliato a chi piace lo stile di Kyōichi Katayama.

Come al solito ho finito il libro velocemente, se mi piace la narrazione leggo anche 100 pagine al giorno.

 

Di questo romanzo mi ha molto colpito lo stile e in qualche modo mi sono rivista in Takumi il protagonista, per fortuna non per quanto riguarda i propri cari (la moglie è morta a soli 28 anni), ma per quanto riguarda alcune sue manie si.

Mi ha fatto sorride il fatto che lui al lavoro si scrive un sacco di post it per non dimenticare: “…messaggi del mio io di 10 minuti fa…”

Inoltre mi è piaciuta la spiegazione della comparsa della moglie ad un anno dalla sua morte (chiaramente fantasiosa ma non banale).

Di solito preferisco romanzi abbastanza reali ma eccezioni come queste sono sempre le benvenute!

 

Prossimamente leggerò altri libri di questo autore!

 

Ecco la trama del libro tratta da TEA:

 

“Takumi e Yuji, un giovane padre e il suo bambino, sono rimasti soli: la dolce Mio, moglie e madre, è morta a soli ventotto anni per una malattia tanto fulminea quanto inspiegabile. Ma prima di andarsene per sempre Mio ha fatto una promessa: Quando cadrà la pioggia tornerò. E inspiegabilmente, ad appena un anno dalla sua morte, con l’arrivo della stagione delle piogge, una creatura identica a lei, con il suo viso e i suoi occhi, ricompare al loro fianco. Un fantasma, pensa sbalordito Takumi. Ma questa nuova Mio è fatta di carne e sangue, anche se non ha memoria di nulla; così Takumi, pazzo di gioia per quell’assurda, insperata seconda possibilità, decide di raccontarle tutta la loro storia: come si sono incontrati, come è nato il loro amore, come hanno finito per sposarsi… e mentre Takumi racconta, rinnova l’incanto dell’incontro, il magico gemellaggio di due anime, la tragedia della separazione. E il miracolo della ricomparsa di Mio, la sua profezia, il mistero un mistero che Mio scioglierà in un finale capace di piegare il nostro cuore e demolire le nostre certezze.”

 

ah ho scaricato il drama tratto da questa storia, non appena finisco il lavoro lo guarderò!

 

 

ScReW rock my world ~

Primo primissimo post su wordpress.

Sono da poco tornata a casa dopo una vacanza in Germania da una mia cara amica e sorella: Manila ~

Il 10 giugno in particolare siamo state a Colonia a vedere gli ScReW. ~

Gli ScReW sono stati la seconda band Jrock che ho ascoltato, quindi sono un pò di anni che li seguo ma non avrei mai immaginato le emozioni che sono riusciti a darmi durante il concerto che mi sembra sia durato 10 minuti talmente è stato intenso.

Abbiamo avuto la fortuna di essere a tu per tu con Rui (e click xD) prima del concerto ed è una persona carinissima ~

Prima del concerto avevo un pò d’ansia e mi era difficile credere che a breve stato per vederli dal vivo.

 

Eravamo in quinta fila ma alla fine siamo arrivate praticamente davanti di fronte a Byo e Kazuki ~ (ricevendo i loro sputi in allegria).

 

Grazie Byo, Jin, Kazuki, Manabu e Rui per queste emozioni ~

 

Il concerto è stato una bomba, sono anche riuscita a vederli bene ma avevo occhi praticamente solo per Byo… era come se mi avesse ipnotizzata, ha uno sguardo disarmante e mi sono innamorata della sua voce e della sua presenza scenica.

 

A fine concerto abbiamo avuto l’occasione di rivederli al banchetto del merchandising e sono riuscita prima a dare la mano a Jin chan (carinissimo) e poi a Byo che mi ha dato la mano vigorosamente e poi mi ha salutato (indossava ancora QUEI guantini di pelle).

Non hanno fatto ancient rain la mia canzone preferita ma forse è meglio così, mi sarei sentita male xD